logo
Caricamento in corso: attendere........ nel caso di modem 56k l'operazione potrebbe essere molto lunga.
Loading .......
Passeggiando per l'Abruzzo siamo stati nella basilica di Santa Maria di Collemaggio a L'Aquila


Quella di oggi non è proprio una passeggiata per l'Abruzzo. E' più un ritorno a casa, un tuffo nei ricordi dolci dell'infanzia, un ritrovare uno dei posti del cuore. Comunque sia, oggi siamo andati a visitare la basilica di Santa Maria di Collemaggio. Si tratta di una bellissima chiesa, una delle più imponenti che si trova a L'Aquila, fatta costruire nel 1279 da Pietro da Morrone, il piccolo eremita che solo pochi anni dopo sarebbe diventato Papa Celestino V con una cerimonia svoltasi proprio in questa bellissima chiesa (unico papa, fino ad ora, ad essere proclamato in un posto che non sia Roma). Non è però la storia degli importanti natali a rendere questo posto così magico, non per me almeno. Si tratta invece dell'atmosfera che ci avvolge ogni volta che entriamo, del misticismo che oggi è difficile trovare nelle chiese, soprattutto in quelle grandi e visitate da tanti turisti. Tutto in questo posto parla di religione e di spiritualità. E' suggestivo camminare per le immense navate raggiungendo l'altare o la piccola cappella dove sono custodite le spoglie di papa Celestino. 

  

A dire il vero, al momento, il piccolo papa si trova al centro della navata centrale; purtroppo il terremoto del 2009 ha danneggiato la chiesa ed  ora la cappella che ospitava Celestino è in ristrutturazione. Ma questo non mi impedisce di ricordare le tante volte che da bambina entravo in questa chiesa e mi dirigevo con sicurezza verso il rifugio del papa, sempre in penombra, sempre con i pochi banchi li davanti pieni di fedeli che pregavano. Era per me una grande emozione....


Non è la prima volta che un terremoto danneggia questa chiesa. Anche nel 1703 la basilica è stata ferita dal sisma. E ristrutturata secondo lo stile dell'epoca. Cosa che ha creato questo miscuglio di stili che la rende unica al mondo e che le dona, probabilmente, il suo fascino magnetico. E come non parlare della Perdonanza? Si perché nella Basilica di Collemaggio si trova la prima porta santa della storia, fortemente voluta da papa Celestino che ha anche donato alla chiesa, e alla città, una forma di indulgenza plenaria unica al mondo. La bolla papale emanata da Celestino V nel 1294 concede infatti una indulgenza plenaria a chiunque attraversi la porta santa tra la sera del 28 e la sera del 29 agosto di ogni anno. Si tratta davvero di una cosa unica. Di una esperienza che dona una emozione senza pari e, perché no, anche di una festa che rende tutta la città più viva e che permette di scoprire davvero la storia e le tradizioni del nostro territorio.

Autenticazione
Corsi sub a L'Aquila e Roma