logo
Caricamento in corso: attendere........ nel caso di modem 56k l'operazione potrebbe essere molto lunga.
Loading .......
Passeggiando per l'Abruzzo siamo stati a San Giuliano, nei boschi intorno a L'Aquila


Passeggiando per l'Abruzzo, oggi vi porto a San Giuliano. Non si tratta di un paese o di una stazione sciistica questa volta ma semplicemente del posto dove gli aquilani, tutti, vanno quando hanno voglia di immergersi nella natura ed hanno poco tempo. Si perché qui stiamo parlando di una specie di paradiso terrestre che si trova a pochissima distanza dall'abitato del quartiere di San Sisto, raggiungibile in maniera molto agevole. 
Arriviamo infatti in macchina fino all'inizio della strada sterrata e poi possiamo addentrarci a piedi nella natura incontaminata. Subito siamo avvolti dal bosco che, nella calura estiva, ci dà un po' di refrigerio e ci aiuta ad affrontare la salita. La prima parte delle strada infatti è tutta in salita...ok, lo ammetto, anche dopo non si fa che salire fino a quando non si decide di averne abbastanza e di tornare indietro! Comunque...iniziamo a salire..ed in certi punti è davvero faticoso! E dopo circa 20/30 minuti di cammino scopriamo il primo tesoro "la Madonna Fore"! 

San Giuliano: a piedi nei boschi intorno la città San Giuliano: a piedi nei boschi intorno la città San Giuliano: a piedi nei boschi intorno la città San Giuliano: a piedi nei boschi intorno la città

Credo che la traduzione in italiano sia Madonna di Fuori... ma noi l'abbiamo sempre chiamata Madonna Fore e quindi... si tratta di una bellissima e piccolissima chiesa che si trova assolutamente immersa nel nulla. Una cosa meravigliosa! Ovviamente non è sempre aperta ma per tradizione qui si svolge la messa della domenica delle palme. Da bambina attendevo con ansia il momento di andare a prendere lì la palma (ok, era più per l'atmosfera festosa e per il panino con la frittata che per la palma...ma la magia c'era lo stesso!). Arrivati alla chiesa dobbiamo scegliere il percorso da seguire...le opzioni sono moltissime...possiamo continuare a salire dietro la chiesa per poi arrivare fino alla piana in cerca di funghi (abbiamo raccolto cestini pieni di prataioli su quella piana!) oppure girare a sinistra prima della chiesa e continuare a salire fino a raggiungere la crocetta dove la mattina di capodanno i più "valorosi" si danno appuntamento per una colazione a base di pane salsiccia e vino  (questa si che è una salita veramente ma veramente dura!!!! Meglio farla in discesa questa strada!); oppure possiamo girare a sinistra a fianco della chiesa e percorrere il sentiero del lepre che, dopo un lungo giro panoramico ci riporta al punto di partenza. 
Ovviamente si può decidere anche di tornare semplicemente sui propri passi e fare la strada appena percorsa... ma questo significherebbe perdersi la parte più bella!  

San Giuliano: a piedi nei boschi intorno la città San Giuliano: a piedi nei boschi intorno la città San Giuliano: a piedi nei boschi intorno la città San Giuliano: a piedi nei boschi intorno la città San Giuliano: a piedi nei boschi intorno la città


Autenticazione
Corsi sub a L'Aquila e Roma