logo
Caricamento in corso: attendere........ nel caso di modem 56k l'operazione potrebbe essere molto lunga.
Loading .......
Passeggiando per l'Abruzzo, oggi siamo diretti a Campo Felice


Non si tratta di una dei nostri soliti vagabondaggi alla ricerca di paradisi terrestri: oggi si va a sciare FINALMENTE!!! Non che io sia un fanatica sciatrice in crisi di astinenza... a dire il vero ho iniziato la mia carriera solo quest'anno e, al solo pensiero di rimettermi sugli sci, sono in preda all'ansia... ma questi paesaggi innevati, queste montagne incantate, sono un richiamo al quale non si può dire di no. Agli impianti di Campo Felice si arriva comodamente passando per l'autostrada e uscendo a Tornimparte ma noi, da veri amanti della montagna, preferiamo la strada "normale" e ci inoltriamo sulla solita salitona "tutta curve" che ci porterà a destinazione dalla parte dell'Altopiano delle Rocche. Attraversiamo Rocca di Cambio e già da qui capiamo di aver scelto il giorno giusto per la nostra impresa: neve, tanta tantissima neve, ci aspetta! Giusto il tempo per noleggiare gli sci e siamo già sulla prima seggiovia. Non sono, come ho detto, un'esperta sciatrice e le mie idee sugli impianti di risalita presenti in Abruzzo sono frutto esclusivamente delle "chiacchiere della gente" e , devo dire la verità, non sono troppo lusinghiere. Mentre saliamo, quindi, mi aspetto qualche seggiovia e poco più. Bene, sono proprio felice di dire che mi sbagliavo, e di grosso!
Appena arriviamo su dalla nostra prima seggiovia (siamo saliti dalla Brecciara) mi guardo intorno e vedo solo montagne neve e impianti di risalita... non qualcuno, tanti!!!!
Affronto con esitazione la mia prima discesa dopo un mese... si tratta della Campo Felice, l'unica pista su cui mi sia cimentata prima di quest'anno... inutile dire che me la ricordavo di una pendenza terrificante e invece... però a me piace, è rilassante e mi aiuta a riprendere "confidenza con il mezzo".
Questa pista ci conduce agli altri impianti e così inizia il nostro girovagare per il comprensorio.  Ce  n'è per tutti i gusti, piste blu, rosse, nere... anche una verde (si, esistono anche le piste verdi a quanto pare... .), lunghe, larghe, strette... bisogna solo decidere quante emozioni si vogliono vivere e poi scegliere il proprio percorso. 
Naturalmente si può decidere di fermarsi a prendere il sole o a mangiare qualcosa presso i vari punti di ristoro presenti ma noi siamo qui per sciare, e così facciamo per tutto il giorno, fermandoci solo per un rapido panino e un caffè; quindi riscendiamo da dove siamo venuti: la Brecciara... ma questa volta in discesa e con gli sci. E' la prima volta che faccio questa pista, e mi piace da subito. E' lunga, panoramica e non troppo pendente... in pratica il mio ideale... potrei tranquillamente passare la giornata a salire e scendere da qui ed essere ugualmente soddisfatta ma visto che ci troviamo... cerchiamo di provarle un po' tutte. Ale ovviamente, confidando forse troppo nelle mie capacità, mi porta anche su piste dalle pendenze per me inquitanti... Le Rondinelle mi sembra si chiami quella che più mi ha impressionato. E ora come scendo da qui? Ma alla fine ce l'ho fatta!!! Dopo una giornata così intensa torniamo al parcheggio appena in tempo per riconsegnare gli sci; risaliamo in macchina e con animo sereno torniamo a casa... l'anno prossimo la stagionale non ce la toglie nessuno!!!


Articoli correlati:

Autenticazione
Corsi sub a L'Aquila e Roma